Il menù del CinquantadueCento: tutta la genuinità della Toscana sull’isola

Ricche proposte che mirano ad accontentare i gusti di tutti

Nella vita bisogna avere la tenacia di seguire anche le più semplici intuizioni: solo così si possono raccogliere i frutti del proprio lavoro e ricevere grandi soddisfazioni. 

Dopo anni di vacanza con la sua famiglia a Capri, Saverio Salvati, salernitano residente ad Arezzo per oltre 20 anni, ha avuto quell’idea che ha cambiato il suo destino: innamorato come molti di questa splendida isola, ha deciso di trasferirsi, pensando di portare con sé un pezzo della regione che per molto tempo è stata la sua casa. Ed è qui che, a fine giugno, ha inaugurato un nuovo ristorante: il suo nome è CinquantadueCento, come il CAP della città in cui ha vissuto e che ha deciso così di omaggiare. 

La proposta è ovviamente quella di un menù specializzato nella ristorazione toscana e nelle sue carni: ci si rivolge al pubblico locale e ai turisti che visitano l’isola, contemplando però anche piatti della cucina caprese, con una piccola parentesi di pesce per accontentare chi non ama la carne.

Un’offerta culinaria varia e di qualità che si vede fin dagli antipasti: dal “grigio”, un prosciutto crudo di cinta senese servito con tagliata di cantalupo, ad una battuta di chianina con insalata di avocado e salsa di mango e mandorle, fino ad una selezione di formaggi forniti da un piccolo produttore fidato che Saverio conosce e con cui collabora da molti anni. Per quanto riguarda il mare, CinquantadueCento ci propone la sua idea di caprese: una pannacotta salata con pomodorino confit, basilico fritto e battuta di gamberi rossi di Mazara del Vallo.

Si continua poi con i primi, sempre procedendo con quel mix fra Toscana e cucina nostrana: dai pici senesi con ragù bianco di Chianina agli gnudi, tipici ravioli toscani costituiti solo dal ripieno senza la pasta intorno (da cui il nome, che significa “nudi” in aretino), piatto molto particolare, servito con fonduta di pecorino e scaglie di tartufo. Anche qui il pesce è ben rappresentato da uno dei piatti forti del CinquantadueCento, un risotto di mare con riso nero venere, battuta di gamberi rossi e lime.

Ovviamente, tra i secondi la faranno da padrona i tagli di carne: per ora tre italiani e uno spagnolo, ma l’offerta aumenterà gradualmente. Provengono dalla zona di Arezzo e dal resto della Toscana centrale, e la conoscenza di Saverio del territorio e degli allevatori locali assicura che arrivino sulle tavole del ristorante solo prodotti di alta qualità. 

Da non perdere gli hamburger di Chianina, che soddisferanno ampiamente i palati di tutti gli amanti della buona carne! Ma anche in questo caso chi preferisce il pesce non si sentirà escluso, grazie a piatti come il tataki di tonno con semi di sesamo e i gamberoni alla griglia con fonduta di pecorino, patate e scaglie di tartufo.

Infine, il menù dedica un importante spazio anche ai dolci: i clienti potranno gustare una buonissima torta caprese realizzata da un pasticcere dell’isola sia nella sua versione al limone che al cioccolato, e una delizia al limone realizzata da un pasticcere della zona di Sorrento; poi dei babà di crema e frutta provenienti da Salerno e infine un dolce al gelato decisamente particolare, una sorpresa che vi consigliamo di andare a scoprire al più presto!

La carta dei vini propone, ovviamente, molte etichette toscane, ma anche del Piemonte e del Centro Italia, oltre a degli ottimi champagne.

L’offerta del CinquantadueCento contempla anche soluzioni per chi vuole approfittare di una breve pausa dal lavoro, o per i turisti che desiderano un pranzo leggero tra una nuotata e l’altra, ma che al contempo non vogliono rinunciare a mangiare bene: ci saranno infatti dei menù “light lunch” composti da insalatone e parmigiane, piatti unici che saziano senza appesantire.

Il menù poi saprà adattarsi in occasioni di particolari eventi, come le serate a tema con sushi di pesce o di carne, che verranno annunciate sui social e che saranno momenti di svago e spensieratezza all’insegna di una cucina di qualità, decisamente atipica per la splendida isola di Capri, ma proprio per questo capace di trascinare per qualche ora lontano, verso mete da scoprire all’insegna di sapori originali e genuini.

a cura di Stefano D'Alessandro.

prenota la tua vacanza a capri, senza commissioni.

Guida per la tua vacanza a Capri, con itinerari e approfondimenti per il tuo soggiorno sull'Isola.