Un ristorante a Capri per offrire le prelibatezze della Toscana

Saverio Salvati col suo nuovo progetto vuole portare la cucina toscana sull’isola.

E’ facile innamorarsi di Capri: l’isola non smette mai di attirare a sé persone che, attratte dai suoi splendidi paesaggi e dalle sue acque cristalline, finiscono per innamorarsi della splendida atmosfera che vi si respira. Alcuni di questi ammiratori, poi, decidono anche di restare.

E’ questa la storia di Saverio Salvati: dopo anni di vacanza con la sua famiglia a Capri,

la passione, condivisa con tanti altri, per uno dei posti più belli del mondo, lo ha portato a trasferirsi sull’isola ed inaugurare nuovo ristorante “CinquantadueCento”.

Originario di Salerno, ma residente per più di 20 anni ad Arezzo, luogo in cui compie molti passi nel mondo della ristorazione, Saverio arriva oggi a realizzare uno dei suoi sogni più grandi: quello di aprire a Capri un locale specializzato nella ristorazione toscana e nelle sue carni. E’ questo il suo modo di omaggiare la terra che lo ha ospitato con tanto amore, stima che si nota fin dal nome: CinquantadueCento, come il CAP della città di Arezzo.

Un locale rivolto davvero a tutti, ad un target sia di giovani che di adulti: si potranno gustare da panini con hamburger alla famosa Chianina di Arezzo e Siena, ma anche taglieri, carpacci, carni particolari e non da meno la pasta fresca al mattarello realizzata con antiche ricette; tutti piatti particolari, che è difficile gustare in altri posti nei dintorni. Un ristorante che mira a diventare un luogo del cuore sia per i capresi, a cui permetterà di gustare una cucina diversa da quella a cui sono abituati, sia per i turisti, che potranno trovare un’“oasi” di diversità culinaria in mezzo all’isola, provando piatti a base di carne di cinghiale o anatra.

Per confermare la “toscanità” del ristorante, ai fornelli ci sarà Francesco Trippi, chef di Arezzo che lavora con Saverio da molti anni, aiutato come secondo da Massimiliano Sarti di Firenze. Per accontentare i palati di tutti, oltre ai prelibati piatti di carne, i due proporranno anche una piccola parentesi di pesce.

La regina della tavola sarà sicuramente la bistecca, anche se non mancheranno serate a tema con piatti particolari, dal sushi di carne a tante altre sorprese culinarie; la formula che il CinquantadueCento vuole adottare è quella di unire tradizione e innovazione, e per questo spazierà dal piatto tradizionale ad altro più ricercato, come il carpaccio affumicato con truciolo di limone.

Mi piace offrire al cliente sia piatti tradizionali che innovativi”, ci spiega Saverio parlando del suo nuovo progetto. “Nel nostro lavoro le cucine di epoche e regioni differenti si apriranno alla contaminazione, per offrire gusti nuovi e sorprendere”. Contaminazione che sarà richiamata anche nello stile dell’arredamento, che richiamerà gli splendidi anni ‘70.

La data ufficiale di apertura verrà comunicata a giorni sui canali social del ristorante: qui la pagina facebook, https://www.facebook.com/CinquantadueCentoCapri/ per rimanere aggiornati ed essere i primi ad esplorare questo angolo di Toscana nel cuore di Capri.

a cura di Stefano D'Alessandro.

prenota la tua vacanza a capri, senza commissioni.

Guida per la tua vacanza a Capri, con itinerari e approfondimenti per il tuo soggiorno sull'Isola.