Genius Loci

VIA LE BOTTEGHE E S.ANNA

Il centro storico di Capri più antico e affascinante, è quello sorto intorno alla Chiesa di S,Anna, che risale all’anno Mille, parrocchia di Capri fino al 1556. Via le Botteghe, che adesso è un frenetico susseguirsi di negozi, era chamata in origine ” Via delle 5 Poteche lorde”, panettiere, droghiere, vinaio, macellaio e fruttivendolo, che per legge dovevano necessariamente esserci nel paese. Tutti i Potecari, avevano l’obbligo di vendere vino, farina, lardo, olio, carne salata, legumi e frutta solo di Capri. Percorrendo Via delle Botteghe, ci troviamo in un vero Decumano caprese, con le stradi laterali (Via Parroco Canale e Via Li Curti) che portano al quartiere storico di Va Listrieri. Nei nomi, troviamo la storia di questi luoghi. Li Curti erano le Curtiglie, i cortili dove si svolgeva la vita delle famiglie capresi. Li Strieri erano le stradine strette chiuse, per meglio difendersi dalle incursioni saracene. Arrivati a Via Madonna delle Grazie, si arriva alla Chiesa di S.Anna, originariamente S.Pietro e Paolo alla Calcara. Infatti, proprio in questo luogo vi era un’antica Calcara di Capri, dove i Capresi producevano la calce per costruire le case. Il nome S.Anna, oltre per il bellissimo dipinto che troviamo sull’altare maggiore, deriva dall’antico rito della “purificazione.” Fino a metà del novecento, le donne capresi , quaranta giorni dopo il parto, portavano il nascituro al cospetto del dipinto della mamma di Maria. Questa antichissima chiesa dai caratteri paleo-cristiani, contiene nel suo interno preziosissimi affreschi di scuola senese, molti dei quali scoperti recentemente nei recenti restauri. Un vero gioiello architettonico, un piccolo scrigno di affreschi della Capri trecentesca, tutto il quartiere di S.Anna conserva il fascino antico, popolare, dove ancora si percepisce il vero Genius Loci dell’isola. Attraversando via Listrieri, con le sue case dal tetto a volta, percorrendo le strette strade coperte con archi, si arriverà a Via Longano, la strada più antica di Capri. Infatti, i “Longones” sono le lunghe pietre greche che formano la prima parte del muro greco che difendeva la cittadella. Polis fondata dai Teleboi, intorno all’ottavo secolo A.C., come ci narra Virgilio nel sesto libro dell’Eneide, e governata da Ebalo figlio di Telone, questo spirito greco fu la ragione per cui Tiberio decise di scegliere Capri come luogo del suo esilio e di farne la capitale dell’impero romano.

a cura di Renato Esposito

Il primo portale di Capri senza intermediazioni.

Guida per la tua vacanza a Capri, con itinerari e approfondimenti per il tuo soggiorno sull'Isola.