Il sogno di sposarsi a Capri: 30 anni di storia Capri Wedding da raccontare

“Sposarsi a Capri è un sogno che vive nell’immaginario collettivo dei cinque continenti.” L’isola fantastica è lo scenario ideale per immortalare quel giorno che è l’inizio di un viaggio esistenziale.

Sono lontani i tempi quando sull’isola il rito nuziale si svolgeva nei giardini in primavera e il pranzo durava fino a sera: i ziti al ragù erano immancabili (questa qualità di pasta deve il suo nome da zita ovvero sposa). Vi era sempre il duo melodico di chitarra e mandolino e dopo il pranzo si svolgeva un corteo benaugurale al tramonto alla Grotta del Matrimonio meglio conosciuta come Grotta di Matermania.

Questo lo sa bene Ginetta Mazzella, anacaprese doc, con origine ischitane che è la wedding planer della società Trial Travel srl che fa capo alla famiglia Staiano.

“Trent’anni fa, grazie all’intuizione di Gianni Chervatin, General Manager del Grand Hotel Quisisana, nasceva la Capri Wedding. Io in rappresentanza della  famiglia Staiano e le figlie di Gianni, Alessandra e Piera, avviammo questa attività. Capimmo subito che la millenaria tradizione isolana non poteva essere tradita, anzi era un valore aggiunto. Ogni evento doveva conservare l’identità caprese, il suo spirito vitale“

Negli anni precovid a Capri vi sono stati matrimoni incredibili, patinati e glamour, la cui organizzazione è durata anni, con grossi investimenti finanziari. L’attenzione dei più prestigiosi wedding-planner si è rivolta a Capri come fantasmagorico palcoscenico. Questa corsa a creare eventi sempre più eclatanti, che hanno riempito le pagine patinate dei riviste di mezzo mondo, ha avuto un momento di pausa.

Quale sarà il futuro?

Ginetta ci pensa un poco, poi con il suo sguardo sognante continua ”ci teniamo che nei matrimoni organizzati da noi si conservi l’identità e lo spirito caprese, sia nelle pietanze, sia nella musica, con le bande folkloristiche, sia nelle ambientazioni nella natura di Capri“

In linea con la cultura dell’ospitalità che ha sempre contraddistinto la famiglia Staiano, Ginetta e il suo staff sono stati coerenti in tutti questi anni a difendere questa idea di ” matrimonio caprese” immortalato nei secoli da scrittori e pittori di tutto il mondo.

“Alcuni anni fa – ricorda Ginetta – mi fu chiesto di trasformare uno dei lidi più belli dell’isola con decine di tende arabe. Mi rifiutai. Mi sembrava di fare una violenza ad un lido incantato dove da piccola mi sono tuffata felice. Purtroppo non tutti la pensano così e il denaro può tutto“

Mentre parla Ginetta riceve una telefonata di una ragazza che deve sposarsi a maggio. Dopo la telefonata mi confessa ” nei mesi precedenti oltre a consigliare e organizzare il matrimonio, deve anche tranquillizzare gli sposi e le mamme ansiogene, Ma questo legame d’amicizia rimane e si consolida nel tempo. Ritornano dopo il matrimonio con i figli e mi cercano “.

Forse è la purezza del cuore, questo desiderio d’immergersi nella natura di Capri per essere felici, il segreto di un matrimonio caprese.

” Uno delle ultime cerimonie che ho organizzato fu a Villa Lysis con una simpaticissima coppia svedese. Avevano un budget limitato. Ma l’amore e la felicità di quel giorno, quella festa tra i fiori la ricorderò sempre”.

In fondo Capri è sempre stata un approdo di felicita.

“Lo spirito della Famiglia Staiano è quello di regalare sogni – conclude Ginetta – perché l’amore non ha confini, limitazione o identità…è libero. Capri è sempre stata l’isola della tolleranza e dell’amore. Accogliamo tutti, proprio tutti, sempre con gioia e con un sorriso“

a cura di Renato Esposito.

prenota la tua vacanza a capri, senza commissioni.

Guida per la tua vacanza a Capri, con itinerari e approfondimenti per il tuo soggiorno sull'Isola.