Per un’estate dal sapore di Capri, tappa obbligata alla pasticceria gelateria Buonocore

Come l’arte del gelato si tramuta in una vera e propria passione da tramandare

Quest’anno l’estate sembrava tardare ad arrivare; ma oramai siamo quasi pronti a vivere una nuova stagione che ci auguriamo ci riporti alla spensieratezza tanto agognata dopo questi mesi. E dove ci sono giornate di sole, trascorse fra passeggiate in riva al mare e scampagnate all’aria aperta, non può mancare il piacere di gustarsi un buon gelato in compagnia.

Chi sceglie Capri per trascorrere le proprie vacanze non può certo mancare all’appuntamento con la storica gelateria, pasticceria e tavola calda Buonocore: essa rappresenta oggi un pezzo della storia gastronomica caprese.

La sua nascita risale al 1950, quando Raffaele Buonocore, trasferitosi sull’isola, apre, in Via Roma, una salumeria. Nel 1952 sposa Carmela ed insieme ampliano l’offerta con la friggitoria. Momento fondamentale della storia dell’azienda è il 1973, quando Buonocore si sposta nei locali storici di via Vittorio Emanuele 35, dov’è l’attività è sita tutt’ora, arricchendo la sua produzione con i settori di pasticceria e gelateria. Gli attuali titolari, Ferdinando, Ersilia, Giovanna e Mario, figli di Raffaele e Carmela, continuano oggi a gestire un’azienda dall’impronta familiare, che fa della qualità il suo punto di forza.

L’attività deve sicuramente molto del suo successo e del suo largo seguito presso una clientela internazionaleall’aver saputo lavorare su molti fronti, per offrire prodotti diversi, ma sempre accomunati dalla qualità e dalla passione con cui vengono proposti.

Il gelato artigianale è sicuramente uno degli ambiti in cui l’impegno della famiglia Buonocore si esplica con maggiore originalità e professionalità.

Come nota proprio Ferdinando, le possibilità offerte dal mondo del Gelato Artigianale sono enormi, in quanto esso permette di ricercare gusti sempre nuovi e sorprendenti; ma una tale ricchezza di combinazioni deve essere mediata da studio e conoscenza profondi per realizzare un prodotto di alta qualità.

Un buon gelato artigianale è il risultato di un sapiente utilizzo di materie prime di alta qualità.

E se è vero che il gelato artigianale è diverso tra Nord e Sud, da città a città, e che ogni gelatiere è in fondo un grande artista, Ferdinando ha dimostrato di saper padroneggiare benissimo questa arte, realizzando un prodotto che oggi è conosciuto in tutto il mondo. Il segreto è seguire un metodo di produzione che rispetta fedelmente le vecchie ricette della tradizione campana.

Il gusto preferito dai clienti è sicuramente il “Fantasia di Capri”, un mix di crema, mandorle, e Nutella; ma sono molto richiesti anche gusti più tradizionale come Pistacchio, Stracciatella e Cioccolato; immancabile poi, nella top five, il Limone, sapore che più di tutti fa venire in mente Capri e i profumi dell’isola. Tutti possono gustare il gelato di Buonocore, grazie alla realizzazione di gusti gluten free. Il gelato viene sempre servito con la cialda calda preparata al momento. I clienti possono decidere di gustarlo nella specialità del “Tulipano”, con panna montata e una ganache di cioccolato fuso.

Un indizio del fatto che tutto ciò non venga inteso soltanto come un lavoro, ma come una vera e propria passione che si tramanda in generazione in generazione, sta nel fatto che Ferdinando riveste anche il ruolo di presidente del Comitato Gelatieri Campani e, in quanto tale, ha promosso un progetto volto a far conoscere l’arte del gelato agli alunni delle scuole. Un progetto nato con l’obiettivo non solo di salvaguardare l’autenticità e la tipicità di questo prodotto tutto campano favorendone la conoscenza, ma anche di promuovere un’alimentazione sana,attraverso la sensibilizzazione dei ragazzi, loro principali fruitori.

La pasticceria dei Buonocore propone gli originali dolci della tradizione italiana campana e italiana: dalla sfogliatella napoletana al babà, passando per millefoglie, cassata, cannolo, tiramisù, torta caprese, delizia al limone, delizia al caffè, crostate di frutta fresca, napoleone, diplomatico, nocciolati, mandorlati, pinolate, ricci capresi, saraceni, pistacchini.

Ma al di là della tradizione, la famiglia Buonocore ha saputo anche inventare nuove e originali esperienze gustative, realizzando un prodotto che è diventato col tempo un’icona: è il Caprilù®,  dolcetto nato da un’idea di Carmela di cui nel 2021 si celebra il venticinquesimo compleanno. Realizzato con pasta di mandorle italiane e l’inconfondibile gusto dei limoni capresi, rigorosamente senza glutine e lattosio, né conservanti o coloranti, viene confezionato in scatole da 2, 10 o 20 pezzi, e ognuno è sigillato in una bustina trasparente per permettere una maggiore conservazione e fragranza.

Oltre ai dolci e ai gelati, la famiglia Buonocore si diletta in tutta l’arte culinaria, offrendo agli avventori anche un ottimo servizio di tavola calda. Il menù è davvero ricco e rispetta tanto la tradizione partenopea quanto quella della buona cucina italiana fin dalle prime portate: cannelloni, ravioli capresi, lasagne, pappardelle ai funghi, gateau di patate, sartout di riso, maccheroncelli au gratin, crostata di fettuccine, frittata di spaghetti, pasta e fagioli, sono solo alcuni dei prelibati primi piatti realizzati.

La stessa varietà è presente nei secondi di carne e di verdure tra roast beef, parmigiana di melanzane, pollo arrosto e alla cacciatora, frittata di patate e di cipolle, frittata campagnola e pizze rustiche assortite; ma è nei secondi di pesce che il sapore di Capri viene sicuramente rappresentato al meglio, con una buonissima insalata di mare, oppure con un piatto di seppie e patate o calamaretti in cassuola, fino alle alici dorate e fritte e marinate, solo per citare alcune pietanze.

Ad accompagnare infine gustosi contorni, verdure sempre fresche e dalla qualità assicurata: melanzane a funghetto, alla fiorentina e a barchetta, zucchine marinate, trionfo di verdure miste, peperonata, peperoni gratinati, arrosto, e ripieni, funghi trifolati, piselli, scarola ripiena, e molto altro.

Come se non bastasse questa ricca offerta culinaria, la location della gelateria pasticceria Buonocore costituisce già da sé un valido motivo per farci un salto: a due passi dalla famosa piazzetta di Capri, ubicata nella strada più famosa dell’isola, essa è riconoscibile dalla caratteristica architettura ad archi fatta di mattoni rossi, tipici dell’isola.

L’attività della gelateria pasticceria Buonocore osserva di consuetudine un periodo di chiusura che va da novembre a marzo, per riaprire tradizionalmente poco prima del giorno di San Giuseppe; quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, il periodo di chiusura è stato soltanto leggermente allungato, dal 27 ottobre fino al 27 aprile. I titolari ci raccontano che anche loro, come tutti i ristoratori, hanno risentito del minore afflusso di clienti dettato dalla pandemia, ma che al contempo non hanno mai smesso di mettersi in gioco, continuando a lavorare per regalare a capresi e turisti un’esperienza unica all’insegna dei sapori e dell’ospitalità dell’isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *